Alberto Manini
Dettagli

15,00

Un racconto che è anche poesia, a partire dal titolo. In un posto incastonato tra i monti, dove le nuvole corrono terse nel cielo, dove la vita degli abitanti vive dei ritmi lenti imposti dalla natura, Be è una maestrina dai riccioli color del grano.
Siamo nel periodo successivo alla Grande Guerra, un periodo cupo di fame e miseria, dove imperversa l’epidemia di spagnola. Be ama il suo lavoro e i suoi bambini, come ama definirli lei stessa. La scuola, “immersa in un mare verde e illuminata dal sole”, è custodita dalla bonaria Suor Redenta “un po’ nonna, un po’ infermiera”. C’è poi Alberto, il capostazione, un uomo buono e retto.
Un giorno la vita di Be e della piccola comunità viene funestata dalla notizia che il conte della città vuole chiudere la scuola. Comincerà per Be, Alberto e tutti quanti una lotta per impedire il fatto.
In parallelo si seguono le vicende individuali: il timido amore che sboccia tra Be e Alberto, le storie dei bambini e sullo sfondo la magia delle nuvole.